ambiente s.c.

  • Progetti

    Toyota

    TOYOTA MOTOR ITALIA VALUTAZIONE DI RADIOATTIVITÀ AMBIENTALE su AUTOVEICOLI PROVENIENTI DAL GIAPPONE

    Descrizione dell’opera
    ambiente s.c. si è occupata dei monitoraggi e delle misure di sorveglianza radiometrica sul carghi di autoveicoli provenienti dal Giappone per verificare la presenza o meno di contaminazione radioattiva derivante dall’incidente nucleare di Fukushima, destinati allo scalo portuale di Livorno, in analogia ai controlli che sono disciplinati dall’art. 157 del DL 230/95 e smi, applicando le medesime norme di buona tecnica.
    Essendo il carico della nave costituito da prodotti finiti (autovetture), i rilievi radiometrici sono stati eseguiti su base volontaria e non perché previsto dalla legislazione vigente.

    Articolazione delle attività
    Al fine di identificare eventuali particelle contaminanti, sono stati prelevati due campioni di smear (all’interno ed all’esterno dell’abitacolo un’autovettura scelta a campione) e su di questi, sono state effettuate misure di spettrometria gamma mediante apposito rivelatore HPGe della EG&G Ortec ( mod. GEM-15190, n. di serie 28-TP30004B, di diametro 49.7 mm e altezza 55.0 mm con risoluzione 1.72 keV a 1.33 MeV (Co-60) ), inserito all’interno di una schermatura a basso fondo in piombo con forma di parallelepipedo di 10 cm di spessore ( mod. LBE 100 prodotta dalla Comecer srl ), collegato ad un multicanale EG&G Ortec 92X Spectrum Master ed al software di acquisizione ed elaborazione GammaVision per Windows ( mod. A66-B32 versione 4.12 ). I campioni sono stati identificati con le sigle “Spettro interno veicolo” e “Spettro esterno veicolo”.
    I risultati delle analisi descritte sui campioni di smear prelevati, evidenzianti la presenza di alcuni picchi caratteristici della radioattività naturale, la cui attività è comunque paragonabile a quella del fondo naturale (come si evince dall’analisi dell’andamento spettrale identificato come “Spettro di fondo strumentale”), non hanno evidenziato alcuna presenza di prodotti artificiali quali 137Cs, 60Co, 131I, ecc.


  • Progettazione e redazione di studi nel campo delle discipline ambientali VIA – AIA – Progetto definitivo – Gestione rifiuti

    Committente:
    Toyota
    Anno inizio-fine
    2011-12