ambiente s.c.

  • Progetti

    RC Scilla

    ESECUZIONE DEL PROGETTO DI MONITORAGGIO AMBIENTALE PER LA REALIZZAZIONE DEL TRATTO AUTOSTRADALE A3 SA-RC TRA GLI SVINCOLI DI GIOIA TAURO E SCILLA

    Descrizione dell’opera
    ambiente s.c. svolge i monitoraggi ambientali in corso d’opera a supporto dei lavori di cantierizzazione di un nuovo tratto dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” – Macrolotto 5 (DG24/03) e Macrolotto 6 (DG87/03), di oltre 30 chilometri, che interessa il territorio dei comuni di Gioia Tauro, Palmi, Seminara, Bagnara Calabra, Scilla.

    Rumore e vibrazioni
    Sono state eseguite opportune campagne fono-vibrometriche durante le fasi di allestimento e cantierizzazione delle opere. Sono stati conseguentemente valutati e monitorati gli impatti acustici e vibrazionali sull’ambiente e sulla salute dei lavoratori.
    Atmosfera
    Sono state monitorate le caratteristiche meteo-climatiche e quelle relative alla qualità dell’aria. In particolare, la qualità dell’aria è riconducibile alla sua composizione chimica e dipende dalla presenza di sostanze inquinanti riconducibili alle emissioni di gas e vapori, di polveri e di particolati.
    Suolo e sottosuolo
    Il monitoraggio della risorsa suolo ha previsto lo studio della qualità del materiale conferito e/o dello smarino al fine di verificare la provenienza dei materiali e la loro corretta gestione ai sensi della normativa vigente.

    Articolazione delle attività
    AMBIENTE IDRICO: ACQUE SUPERFICIALI ED ACQUE SOTTERRANEE
    Idrico Superficiale: sono state eseguite misure in situ ed analisi di laboratorio su campioni d’acqua per definire le caratteristiche fisico-chimico-batteriologiche della risorsa idrica e le loro variazioni nel tempo.
    Acque sotterranee: sono state eseguite indagini dirette su una rete di piezometri e stazioni esistenti (pozzi, sorgenti). Le indagini hanno riguardato la natura chimico-fisica degli acquiferi interessati dalle opere di cantierizzazione
    Radiazioni Ionizzanti e non ionizzanti
    Il Piano di Monitoraggio ha previsto la valutazione, in svariati punti dislocati sul tratto autostradale, del radon eventualmente presente e la creazione di una banca dati a scopo epidemiologico per la tutela degli ambienti di vita.
    Vegetazione flora, fauna ed ecosistemi
    Vegetazione: il monitoraggio ha avuto l’obiettivo di valutare l’alterazione della struttura della vegetazione e del patrimonio flogistico.
    Fauna: è stata valutata l’eventuale sottrazione di habitat e di fonti alimentari (vegetazione) nelle diverse aree interessate dall’opera, l’introduzione di infrastrutture (rilevati, ecc.) che determinano un effetto barriera nei confronti degli spostamenti della fauna terrestre, il disturbo determinato dalla componente rumore. e gli eventuali danni connessi alle emissioni gassose in atmosfera, al sollevamento delle polveri, all’inquinamento dell’ambiente idrico e dei suoli.
    Ecosistemi: sono stati individuati e definiti gli aspetti strutturali e di relazione tra la componente biotica e quella abiotica, della criticità di sopravvivenza delle diverse specie e dei rapporti di equilibrio tra biocenesi e biotipi.


  • Progettazione e redazione di studi nel campo della disciplina inerente gli agenti fisici dell’atmosfera misurazione delle emissioni
    Committente:
    RC Scilla Scpa
    Anno inizio-fine
    2011-2014
    Post Operam inizio
    2015