ambiente s.c.

  • Progetti

    Nodavia

    NODO DI FIRENZE – STAZIONE AV – PASSANTE ALTA VELOCITA’
    PROGETTI DI CANTIERIZZAZIONE
    Progetto Della Sicurezza – Piano Ambientale Di Cantierizzazione – Assistenza Iter Approvativo – Monitoraggi Ambientali

    Descrizione dell’opera
    Il progetto prevede l’innesto in città della linea proveniente AV\AC da Bologna in corrispondenza della stazione di Firenze-Castello, il successivo scavalcamento di
    viale XI Agosto, l’interramento della linea nella zona di Firenze-Rifredi, il transito nella nuova stazione AV nella zona Belfiore fino ad emergere presso la stazione di Campo di Marte, dopo aver attraversato la città in sotterraneo.

    Il progetto in esame riguarda la realizzazione del Passante AV, dello scavalco ferroviario in Area Rifredi e della Stazione AV, e tutte le opere di cantierizzazione necessarie per la realizzazione delle gallerie che consentiranno alla futura linea AV di transitare al di sotto della città di Firenze:

    • il raddoppio del bypass del torrente Mugnone;
    • il pozzo di lancio delle frese;
    • il pozzo costruttivo e di ventilazione nord;
    • il pozzo costruttivo sud;
    • i pozzi di ventilazione;
    • il consolidamento di alcuni fabbricati e del ponte Al Pino;
    • il consolidamento dei bastioni della fortezza da Basso;

    Articolazione delle attività

    ambiente s.c. è stata coinvolta dalla società di progettazione NODAVIA, appositamente creata dal GC per gestire la progettazione di questo complesso appalto infrastrutturale. Le competenze hanno riguardato lo studio dei layout dei cantieri, progettazione delle fasi di lavoro e back up informazioni al fine dello studio ambientale degli stessi e la stesura del PAC; la redazione del PAC ha richiesto lo sviluppo di modelli numerici specializzati per ciascuna matrice (acqua, aria, suolo, rifiuti, componente acustica, vibrazioni) presa in considerazione. Ove possibile è stata impiegata modellistica multiscala mediante l’uso di un singolo modello euleriano (ADMS-Urban) tridimensionale, con diversi livelli ognuno applicabile ad una certa scala spazio-temporale; il vantaggio principale di tale approccio consiste nell’utilizzare la stessa metodologia per tutte le scale, facilitando lo scambio di informazioni tra i vari moduli. Per quanto concerne la redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento il progetto è stato analizzato suddividendolo sino alle WBS elementari così da definire rischi e relative misure di prevenzione connessi alle lavorazioni e quelli connessi alle interferenze interne ed esterne all’opera in progetto.

    ambiente s.c. ha accompagnato con successo il committente ed il general contractor in tutto l’iter approvativo, durante le sedute dell’osservatorio ambientale, e durante i tavoli tecnici con gli enti preposti al controllo. L’approccio a questa grande commessa è stato affrontato in modo integrato e coordinato tra professionalità di alta specializzazione nei vari campi, ambientale, sicurezza sul lavoro, personale esperto in cantierizzazioni di grandi opere


  • Progettazione e redazione di studi nel campo della disciplina inerente gli agenti fisici dell’atmosfera modelli di dispersione degli inquinanti dell’aria da fonti fisse e mobili.

    Committente:
    Nodavia scarl
    Anno inizio-fine
    2007 – in corso

    progetto1-2
    progetto1-3