ambiente s.c.

  • Progetti

    NAMSA (NATO Maintenance and Supply Agency)

    ESECUZIONE MONITORAGGI DELL’INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO PRESSO IL POLIGONO INTERFORZE DI SALTO DI QUIRRA (PISQ)

    Descrizione dell’opera
    ambiente s.c. si è occupata dei monitoraggi dell’inquinamento elettromagnetico presso il Poligono Interforze di Salto di Quirra (PISQ), la più grande area militare sul territorio italiano attrezzata per le prove sui sistemi d’arma più moderni e sofisticati, comprese le attività di addestramento all’impiego di armamenti per l’uso aereo, navale e terrestre. La base si estende per 11.600 ettari e si trova nella provincia dell’Ogliastra, nella parte Sud-Orientale della Sardegna. La gara per i monitoraggi ambientali del sito militare è stata bandita nel Giugno scorso dalla NAMSA (NATO Maintenance and Supply Agency), l’agenzia di approvvigionamento della NATO, per conto dell’Aeronautica Militare Italiana.

    Articolazione delle attività
    ambiente s.c., come detto, ha avuto proprio il compito di monitorare l’inquinamento elettromagnetico presente nell’area del sito militare.
    Un lavoro impegnativo, anche in virtù del numero significativo di sorgenti potenzialmente inquinanti che si trovano all’interno del PISQ, quali installazioni radar ad onda continua o impulsi radar marini apparati per simulazione guerra elettronica e teledistruzione impianti trasmissione UHF, VHF
    Nello svolgimento di questo importante incarico, che ha avuto una durata prevista di circa un anno, ambiente s.c. si è avvalsa del supporto del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa. In particolare, lo studio di modellizzazione e di supporto alle misure è stato svolto dal Gruppo di Ricerca in Elettromagnetismo Applicato presso il Laboratorio Antenne, Microonde e Compatibilità Elettromagnetica, sotto la supervisione del Prof. Agostino Monorchio.
    Le attività di monitoraggio oggetto dell’incarico si è articolta in quattro fasi di lavoro, come specificato nel bando di gara ed in funzione delle competenze specifiche dei tecnici coinvolti:
    Fase 1 – Studio preliminare del sito per l’esame delle caratteristiche delle emissioni
    Fase 2 – Valutazione teorica dei campi elettromagnetici mediante la realizzazione di uno specifico scenario di simulazione con il software Emvironment
    Fase 3 – Misura dei campi elettromagnetici nelle aree prossime alle antenne trasmittenti e nelle aree occupate dal personale e dalla popolazione civile,
    Fase 4 – Elaborazione della Relazione finale con i risultati delle misure e le valutazioni conclusive sull’impatto elettromagnetico rispetto al personale e alla popolazione.


  • Progettazione e redazione di studi nel campo della disciplina inerente gli agenti fisici dell’atmosfera misurazione delle emissioni, sistemi di CEM
    Committente:
    NAMSA (NATO Maintenance and Supply Agency)
    Anno inizio-fine
    2013